Arduino installare l’IDE su Debian e derivate

Finalmente ho comprato un nuovo giocattolino e, estremamente entusiasta, sono rientrato a casa di corsa per provarlo.
Il giocattolino in questione è un Arduino Uno rev. 3, ne ho avuto un altro in passato, ma purtroppo mai il tempo per provarlo.


Per essere certo di potermi sporcare le mani, ho comprato un kit che oltre al caro Arduino contenesse anche sensori, led, qualche motorino, una piccola breadboard e qualche cavo di connessione.

Come penso si sia capito uso quasi esclusivamente il sistema operativo Linux, in particolare sono appassionato di Debian e delle sue derivate quali Ubuntu e Mint, quindi il primo problema è quello di installare l’ambiente di sviluppo per Arduino.

Rechiamoci allora sulla pagina dei download di Arduino ed effettuiamo il download: l’ultima versione disponibile, presente al momento della scrittura di questo documento, è la 1.6.3.

L’IDE di sviluppo per Arduino necessità di Java, nel mio caso è sufficiente avere installato od installare, nel caso in cui non lo sia già fatto in precedenza, OpenJDK: procediamo con l’installazione, se non fosse già presente, tramite il seguente comando

sudo apt-get install openjdk-7-jre

Ora decomprimiamo il file precedentemente scaricato nella locazione che più preferiamo, io per praticità l’ho decompressa nella cartella Documenti della mia home e quindi nel mio caso nella cartella /home/giorgio/Documenti/arduino-1.6.3.

Per avviare l’IDE di sviluppo è sufficiente eseguire il file arduino presente nella cartella con il seguente

./arduino

oppure effettuando il doppio click sullo stesso.
Creiamo il nostro primo semplice programma e, dopo averlo salvato, lo carichiamo sul nostro Arduino utilizzando il pulsante “Carica” contrassegnato da una freccia verso destra e posto nella fascia alta delle finestra dell’IDE: un semplice programma può essere il seguente, utilizzato esclusivamente per verficare che Arduino comunichi correttamente tramite la porta USB

void setup() {
  Serial.begin(9600);
}
void loop() {
  Serial.println("GIORGIOMEN TEST");
  delay(2000);
}

Questo programma non fa altro che stampare sulla seriale la stringa “GIORGIOMEN TEST” ogni due secondi.

Può capitare, come nel mio caso, di non avere permessi per utilizzare la porta dove Arduino è collegato.


Eseguiamo quindi il comando seguente per ottenere i diritti per utilizzare la porta USB alla quale è collegato il nostro device:

sudo chmod a+rw /dev/ttyACM0

Dopo questo comando e riprovando l’esecuzione della nostra applicazione, potremo vedere che l’esecuzione è corretta: per monitorare i dati che vengono inoltrati sulla seriale da Arduino basta seguire il percorso

Strumenti -> Monitor Seriale

o per gli appassionati di scorciatoie da tastiera CTRL+SHIFT+M ed ecco come si presenterà l’output della porta seriale.

Completato questo passo, possiamo dire di aver concluso.

Ottimo lavoro!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *